lunedì 20 agosto 2012

Wishlist

Con l'avvicinarsi della nuova stagione ho cominciato a dare un'occhiata ai miei tanto cari siti di vendita online per vedere cosa ci propongono per il prossimo autunno e inverno.
E naturalmente ho trovato alcuni capi che mi piacciono parecchio, ve li metto di seguito con i relativi link:


Dorothy Perkins

Dorothy Perkins

Asos Curve..


forever21


forever21

forever21


Cosa pensate della mia selezione??
E voi avete già adocchiato qualcosa??
Alla prossima.
Mony

lunedì 13 agosto 2012

Peach!

Ciao ragazze!!!
Oggi nuovo outfit!!!
Visto che non vado in ferie, mi dedico al blog per passarmi queste noiosissime giornate in casa...e voi dove siete di bello?
Ma bando alle ciance e passiamo al nuovo outfit...si tratta di un outfit semplicissimo, un abitino leggerissimo color pesca, con la vita leggermente scesa e la gonna a pieghe, ha come dettaglio una passamaneria cucita nello scollo e all'attaccatura della gonna. Le scarpe invece sono altissime ma hanno un bel plateau davanti che le rende abbastanza comode!




Il vestito è Asos.
Le scarpe sono Dorothy Perkins.

vi piace?
Baci
Mony

venerdì 3 agosto 2012

Polka Dots!!!

Oggi secondo outfit...
Adoro i pois, polka dots, puntini, chiamateli come volete...ne sono ossessionata...non so perchè ma per me fanno molto pin-up style e mi mettono subito allegria...
Quindi vi mostro il mio vestitino a pois che adoro, lo sto strausando...è comodo e fresco...e quando lo indosso mi ci sento bene!!!







Le foto sono frutto di due amici pazzi...con l'hobby della fotografia!
Il vestito è di Ax paris
Il cappello è un residuato bellico del mio armadio...mai usato perchè ho il testone e non mi entra benchè io adori i cappelli faccio fatica a trovarli :(
le scarpe sono open toe in suede blu con una fibbia sul davanti, le ho comprate da tacks l'anno scorso.
Vi piace?
Alla prossima
Mony

mercoledì 1 agosto 2012

Ode a noi!

Oggi per l'ennesima volta, ho sentito usare l'ennesima etichetta per descrivere una persona, lei è grassa, lei è brutta, lei è vecchia, lei è....
Ogni giorni migliaia di persone, vengono etichettate da altrettante persone il più delle volte in maniera dispregiativa e questa cosa mi ha portato a pormi una domanda...MA TU MONIA COME SEI?
Spesso per via del mio aspetto e del mio nome, mi definisco matriMONIAle, e di solito riesco a strappare un sorriso al mio interlocutore quando lo dico, ma a volte mi rendo conto che la gente mi giudica con disprezzo solo per i chili di troppo che mi porto in giro. Ora, volendo assicurare queste persone che la ciccia non è contagiosa, (cara signorina che ti sposti se mi avvicino, sappi che domani non sarai ingrassata di 5 kg solo perchè mi hai sfiorato...)  vorrei che per una volta tutti smettessimo di etichettarci e di etichettare, pensando anche solo per un minuto, che con tutti i pregi e difetti che abbiamo siamo comunque UNICI!
A questo proposito vi riporto una cosa che ho letto nei giorni scorsi sulle donne, quelle donne che passano la maggior parte del tempo a scrutare le altre per trovare un filo di cellulite o un avambraccio cadente mi piacerebbe che mettessero da parte la loro cattiveria e si ritrovassero in quello che sto per scrivere perchè noi DONNE ( e intendo tutte...) siamo veramente così:

" Quando Dio creò la donna era già al suo sesto giorno di lavoro facendo pure gli straordinari.
Quando apparve un angelo e gli chiese :" come mai ci metti tanto con questa?" e il Signore rispose : " ma dico, hai visto il mio progetto per lei? deve essere completamente lavabile, però non deve essere di plastica, deve avere più di 200 parti movibili ed essere capace di funzionare con una dieta composta da qualsiasi cosa avanzi, avere un grembo che possa accogliere anche 4 bimbi contemporaneamente, avere un bacio che possa curare da un ginocchio sbucciato a un cuore spezzato e farà tutto con solamente due mani."
L'angelo meravigliato disse :" solamente due mani???IMPOSSIBILE!! e questo è solo il modello base?? E' troppo lavoro per finirla in un giorno...aspetta fino a domani per terminarla." 
" No lo farò!" protestò il Signore" sono talmente vicino a finirla che ci sto mettendo tutto il mio cuore...sai ella si cura da sola quando è ammalata e può lavorare anche 18 ore al giorno."
L'angelo si avvicinò di più e toccò la donna " Signore è così delicata..." 
" E' delicata, però l'ho fatta anche robusta. Non hai idea di quello che è capace di sopportare e ottenere"
" Sarà capace di pensare?" chiese l'angelo
Dio rispose " Non solo sarà capace di pensare ma pure di ragionare e trattare"
L'angelo allora notò qualcosa e allungando la mano toccò la guancia della donna..." Signore sembra che questo modello abbia una perdita..."
" Ti avevo detto che sto cercando di mettere in lei tantissime cose...non è una perdita, è una lacrima" lo corresse Dio.
" A cosa serve una lacrima?" chiese l'angelo
E Dio disse:" le lacrime sono il suo modo di esprimere la sua gioia, la sua pena, il suo disinganno, il suo amore, la sua solitudine, la sua sofferenza e il suo orgoglio."
Tutto ciò impressionò molto l'angelo " Sei un genio Signore, hai pensato a tutto, la donna è veramente meravigliosa!"
" Lo è, le donne hanno delle energie che meravigliano gli uomini.
Affrontano difficoltà, reggono gravi pesi, però hanno felicità, amore e gioia.
Sorridono quando vorrebbero gridare, cantano quando vorrebbero piangere, piangono quando sono felici e ridono quando sono nervose.
Lottano per quello in cui credono.
Si ribellano alle ingiustizie.
Non accettano un NO per risposta quando credono che ci sia una soluzione migliore.
Si privano per mantenere in piedi una famiglia.
Vanno dal medico con un'amica timorosa.
Amano incondizionatamente.
Piangono quando i loro figli hanno successo e si rallegrano per le fortune delle persone care.
Sono felici quando sentono parlare di battesimi e matrimoni.
Il loro cuore si spezza quando muore un'amica.
Soffrono per la lontanza di una persona cara.
Senza dubbio sono forti quando pensano di non avere più energie.
Sanno che un bacio e un abbraccio posso aiutare un cuore spezzato.
Non ci sono dubbi però...che nella donna c'è un difetto:
ED E' CHE SI DIMENTICA QUANTO VALE.

Dedicato a tutte le donne della mia vita.
Monia